Una grande mobilitazione, anche a Napoli, contro il clima di paura e risentimento che attraversa il Paese. Si terrà, il 4 maggio, la marcia#PRIMAlePERSONE.

L’ appuntamento di Napoli, segue le iniziative milanese e triestina dei mesi di marzo (2 marzo a Milano) e aprile (13 aprile a Trieste).

Stamattina, al Multicinema Modernissimo di Napoli, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa con la partecipazione degli organizzatori e le realtà che hanno aderito all’ appello (è possibile vedere tutti gli interventi al link https://www.facebook.com/people.napoli/videos/313855315952241/)

#PRIMAlePERSONE Nata da un moto spontaneo, che ha trovato la sua voce nell’assemblea del 7 aprile (anch’essa ospitata dalla multisala di via Cisterna dell’Olio), #PRIMAlePERSONE sarà una grande manifestazione popolare partecipata e colorata, pacifica e decisa a determinare un cambio di rotta nel Paese e affermare la necessità che siano individuate e attuate nuove policy, fondate sull’accoglienza, il rispetto dei diritti umani e delle pari opportunità, il dialogo.

La marcia partirà alle ore 10.30 da piazza Mancini (lato statua Garibaldi).

Sarà il gruppo di percussionisti Bateria Pegaonda ad aprire il corteo. La musica dei ritmisti legati all’associazione Sambanapoli accompagnerà la manifestazione passando per Corso Umberto, via Monteoliveto, Calata Trinità Maggiore, fino a piazza del Gesù Nuovo dove si concluderà con una grande festa.

A promuovere l’iniziativa #PRIMAlePERSONE singoli cittadini, reti e gruppi, associazioni e organizzazioni, riuniti intorno ai principi dell’articolo 3 della Costituzione.
In oltre duemila, hanno sottoscritto e diffuso l’appello presentato durante la grande assemblea del 7 aprile e ribadito come a Napoli come a Milano, al Sud come al Nord, in Italia e in Europa, la necessità sia quella di realizzare il dettato costituzionale e quanto sancito dall’art.3 della Costituzione. “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Le differenze legate al genere, all’etnia, alla condizione sociale, alla religione, all’orientamento sessuale, alla nazione di provenienza sono una ricchezza da valorizzare e non un motivo per discriminare e negare soggettività. L’Italia e l’Europa -sostiene l’appello- hanno bisogno di meno disuguaglianze e più coesione sociale, di incontro tra le differenze, di difesa dei diritti delle persone, oltre i muri e le chiusure”.

Quella di #PRIMAlePERSONE è una chiamata alla mobilitazione permanente “contro la deriva culturale, sociale ed etica che usa paura e risentimento per minacciare i principi fondanti della nostra Repubblica e che ripropone istanze fasciste, razziste, sessiste e omofobe” nella certezza che “è venuto il tempo di riempire, tutti insieme, le strade di Napoli”.

La mobilitazione sul web: A sostegno della marcia, è stata ideata e diffusa la campagna social “Io ci metto la faccia”, lanciata attraverso la pagina Facebook “Prima le persone” (https://www.facebook.com/people.napoli/ ). Numerosissime le adesione sui social;  innumerevoli  le foto postate anche sulla pagina evento #PRIMAlePERSONE – Marcia Napoli (https://www.facebook.com/events/425376774890683/). Gli hashtag da utilizzare per partecipare alla campagna, che continuerà fino al termine della manifestazione, sono: #iocisaro e #primalepersone.

Il sostegno del mondo dell’arte Hanno aderito alla campagna “Io ci metto la faccia”i vignettisti e illustratori Anarkikka e Riccardo Marassi che hanno dedicato una vignetta alla marcia; il duo Ebbanesis e i Sisma, ciascuno con un videomessaggio a sostegno dell’iniziativa; il visual artist Fabio Barisani in collaborazione con il compositore Luca Spagnoletti con l’opera Golem (2010); i composer Emanuele Errante e Plastic Penguinche hanno dedicato i brani “Beauty”, tratto dall’ultimo album di Errante “The evanescence of a Thousand Colors”, e “Future is calling”.

La maglia Sono azzurro e bianco i colori scelti per la maglia ufficiale della marcia #PRIMAlePERSONE: è il colore del cielo a fare da sfondo alle lettere che riportano parte del testo dell’articolo 3 della Costituzione. È possibile ritirare la T-shirt, presso il Multicinema Modernissimo o la libreria Dante&Descartes in piazza del Gesù. Chi vuole può contribuire alle spese organizzative anche inviando una donazione, attraverso un bonifico intestato a: Centro Arte della Felicità – Iban: IT49N0623003417000056765079 – Causale: contribuzione 4 maggio.

I numeri delle adesioni: Circa 1500 adesioni da parte di singoli; oltre 170 organizzazioni e soggetti collettivi hanno sottoscritto l’appello. Conta più di 2mila contatti la pagina Facebook dedicata alla marcia per una portata che supera le 30mila visualizzazioni. Sono tanti anche gli artisti che hanno voluto sostenere l’evento del 4 maggio.

Le realtà che hanno aderito: Singoli cittadini, reti, gruppi, associazioni, partiti politici, Ong, cooperative e organizzazioni sindacali regionali e provinciali ma anche nazionali. Di seguito un elenco dei soggetti aderenti. In allegato quello dei singoli firmatari insieme al testo dell’appello.

———————————————————————————————————————————-

A.D.A. Assistenza Domiciliare Anziani; A.P.S. Coordinamento Genitori Democratici NapoliACLI della Campania, Avellino, Caserta, Napoli; ActionAid ItaliaAGESCI Caserta; Ambiente Solidale Cooperativa Sociale Onlus; Amigay OnlusANPI Napoli e Caserta, ARCI Nazionale e Regionale, Circolo Arci Querencia dell’AquilaArcigay Antinoo NapoliArticolo Uno NapoliArticolo 21; ASD Pochos NapoliAssociazione 3 Febbraio; Associazione Avvocati di Strada Onlus; Associazione “chi rom e…chi no”; Associazione Culturale Merqurio; Associazione di Promozione Sociale Diparipasso di Angri; Associazione di Promozione Sociale Vita attiva; Associazione di Volontariato Priscilla; Associazione Dream Team Scampia; Associazione e-Labor@zione; Associazione Eleonora Pimentel; Associazione Figli di Barabba; Associazione IF-ImparareFare; Associazione IL PIOPPO; Associazione Jonathan di Napoli; Associazione L’Arte della Felicità; Associazione Le Kassandre; Associazione Marco Mascagna; Associazione Napoli non finisce a Piazza Municipio; Associazione Pianoterra Onlus; Associazione Ponti Sospesi    Persone Omosessuali Cristiane; Associazione Quartieri Spagnoli; Associazione Rita Atria-Giancarlo Siani Onlus; Associazione Scuola di Pace;Associazione Senegalese Napoli; Associazione Sorridi Konou Africa Onlus; Associazione Sott’e’ncoppa; Associazione Terre Aperte; Associazione Thomas Sankara Napoli; Associazione Tutti a Scuola; Associazione TutticoloriBambù cooperativa socialeCaritas- Vicariato per la Carità- Diocesi di NapoliCasa Internazionale delle Donne di Roma; Centro di Promozione Culturale “Insieme”CGIL NazionaleFIOM CGIL NazionaleCGIL CampaniaFLAI CGIL CampaniaSLC CGIL Campania e NapoliCamere del Lavoro CGIL di Napoli e CasertaChiesa ValdeseCIDIS ONLUSCISMAICittà Metropolitana di NapoliCNCM coordinamento nazionale comunità per minori; Comitato Beni Comuni PorticiComitato Don Peppe DianaComuni di Napoli e RiaceComunità di Sant’EgidioComunità ebraica di NapoliComunità palestinese della CampaniaConfcooperative Campania; Coop. ELLE DI          di Luigi Bucci; Cooperativa sociale E.T.I.C.A; Confcooperative Federsolidarietà CampaniaConsorzio GESCO; Cooperativa Sociale Arte Musica & Caffè; Cooperativa Sociale E.R.A.; Cooperativa Sociale Irene’95; Coordinamento Democrazia Costituzionale NapoliCultura è libertà NapoliD.i.Re Donne in Rete contro la violenza; DedalusCooperativa Sociale; demA Democrazia Autonomia; Dialoghi del lunedìDiocesi di NapoliDonne in Nero di NapoliE.V.A. Società Cooperativa Sociale; EaSlab Laboratorio di Ricerca e Sperimentazione sull’Educazione allo Sviluppo; Ex Canapificio CasertaFederazione Antiracket AntiusuraFederconsumatoriFondazione di Comunità locale San GennaroFondazione Idis – Città della Scienza; Fondazione Valenzi ONLUSForum TarsiaFuturo ProssimoGalleria Toledo; Gruppo 4 Ottobre; Gruppo “Noi Non Siamo Complici”HAMEFIl Millepiedi società cooperativa sociale; INCA CGIL Campania e SalernoIres CampaniaKodokan Napoli OnlusL’Italia che R-ESISTE di Eboli (SA); L’Orsa Maggiore Coop. Soc; L’Orto ConvivialeLa kumpania Scampia; Le Officine dell’AcquaLegambiente Campania; LESS Cooperativa sociale; Libera CampaniaMasseria Antonio Esposito FerraioliMassimo Gorki Associazione; Medici senza frontiere – Gruppo Napoli; Medicina DemocraticaNEANigerian Community in                Campania Region Italy; ODV Associazione L’altritalia di Eboli (SA); Officine Gomitoli; ONG LTM Gruppo Laici Terzo MondoPartito Democratico della CampaniaCircolo del Partito Democratico di Napoli Centro- San FerdinandoSegretaria del Partito Democratico di AfragolaFederazione Metropolitana dei Giovani Democratici di NapoliPastorale Giovanile della Diocesi di Pozzuoli; Presidenza dell’Associazione Casa del Popolo di Ponticelli; Presidenza Federhand Fish CampaniaPsichiatria DemocraticaRadicali ItalianiRadicali per il Mezzogiorno EuropeoRete Educativa Rione SanitàRete di Cittadinanza e Comunità; Rivista telematica ParadoxRossoDemocraticoSave the Children Italia Onlus; Segreteria Regionale UIL CampaniaUILA Campania e NapoliFeneal UIL di Napoli e CampaniaUILM Campania; Associazione per la tutela dei migranti UNITI-UIL; Sez. Turismo Unione Industriali di NapoliSinistra Italiana;  Slow Food Campania; Soc. Coop. SocialeL’Uomo e il Legno; Soc. Coop. Sociale La Locomotiva OnlusStella Film; SUGC Sindacato unitario giornalisti CampaniaTerzo Settore CampaniaVicariato CaritàVocidafrique.

———————————————————————————————————————————————–

MANIFESTAZIONE #PRIMAlePERSONE

Sabato 4 maggio | ore 10,30 | piazza Mancini (lato statua Garibaldi) Napoli

———————————————————————————————————————————————–

#PRIMAlePERSONE SUI SOCIAL

FACEBOOK: PAGINA “Prima le persone”: https://www.facebook.com/people.napoli | pagina evento #PRIMAlePERSONE – Marcia Napoli: https://www.facebook.com/events/425376774890683/)

TWITTER: primalepersone

INSTAGRAM: primalepersone

OFFICIAL HASHTAG: #iocisaro | #primalepersone

You might also like these post :