Direttivo straordinario dell’Arci Salerno presso il Circolo Bandiera Bianca

Il Direttivo dell’Arci di Salerno si è riunito in sessione straordinaria domenica 7 giugno a Contursi Terme presso la sede sociale del Circolo Bandiera Bianca.

E’ stato un incontro aperto ai soci ed alla cittadinanza per ribadire il sostegno ai compagni del circolo e cercare di fare chiarezza sulla vicenda evidenziando l’enormità delle sanzioni imposte e le gravi violazioni del diritto di associazione scaturite dagli atti emanati dall’amministrazione comunale.

Il direttivo si è svolto alla presenza dell’Assessore alle Politiche Giovanili, al Turismo e Spettacolo  Antonio Briscione che, ribadendo il sostegno ed il plauso a nome dell’amministrazione Comunale per le attività socio-culturali svolte dall’Ass. Bandiera Bianca, si è mostrato disponibile a effettuare con gli uffici competenti la verifica sulla correttezza degli atti emanati ed in particolare dell’ordinanza che impone una autorizzazione preventiva allo svolgimento delle attività culturali nel circolo.

Il direttivo dell’Arci di Salerno, su proposta del Presidente, ha inoltre deliberato un contributo economico per aiutare il circolo ad affrontare le spese legali che da tale vicenda sono scaturite ed assunto l’impegno di proseguire con forza nell’azione di tutela e sostegno al circolo.

Il presidente dell’Arci di Salerno nel ringraziare tutti i presenti ha aggiornato l’incontro in attesa di conoscere gli esiti dei ricorsi presentati e delle verifiche interne dell’amministrazione comunale, invitando tutti a non lasciare soli ragazzi di Bandiera Bianca poiché la loro capacità di promuovere cultura, partecipazione e solidarietà è un bene comune per l’intera collettività locale.

Altri articoli sull’argomento:
Appello per la raccolta fondi in favore del Circolo Bandiera Bianca di Contursi Terme (SA). (27/05/2015);
“Due decibel e una Bandiera”. Il sostegno del Presidente di Arci Salerno al circolo Bandiera Bianca (27/05/2015);

Gallery fotografica

bandierabianca2_1 bandierabianca2_2 bandierabianca2_3 bandierabianca2_4 bandierabianca2_5 bandierabianca2_6

 

21 aprile Mobilitazione nazionale: Fermare la strage. Subito!

fermare la strage subito arci

L’Arci ha indetto per domani, martedì 21 aprile, la Giornata di mobilitazione nazionale Fermare la strage. Subito! In Campania l’Arci sarà presente con presidi, flash-mob e manifestazioni organizzate da decine di associazioni, organizzazioni sociali e sindacali, ong:

Caserta: dalle ore 17, presidio alla Prefettura con il coinvolgimento della CGIL ed i migranti di Castel Volturno;
Napoli: dalle ore 12, dinanzi la Prefettura in Piazza Plebiscito, sit-in per Mare Nostrum subito;
– Benevento: già nella giornata di lunedì 20 aprile intorno alle ore 19 è stato organizzato un presidio davanti la Prefettura.

Sono in partenza autobus per il sit-in e flash-mob dinanzi Montecitorio a Roma dalle ore 17.

All’iniziativa stanno aderendo molte altre realtà, associative, sindacali, politiche impegnate per i diritti umani contro il genocidio. In molte città i presidi sono organizzati con i partecipanti vestiti da fantasmi:

Fantasmi perché nessuno sembra vedere questi morti.
Fantasmi perché speriamo non faranno dormire i responsabili delle stragi di frontiera.
Fantasmi perché sono morti ed erano uomini, donne, bambini e bambine, famiglie, essere umani, come noi!

Stanotte la più grande strage mai avvenuta nel Mediterraneo. La responsabilità è delle politiche di chiusura delle frontiere di Italia ed Europa – Leggi il Comunicato Stampa dell’Arci Nazionale