Campo della legalità “Terra di lavoro e dignità” a Santa Maria la Fossa

Dal 27 luglio al 3 agosto e dal 3 agosto al 10 agosto si sono tenuti due campi della legalità a Santa Maria la Fossa organizzati da Nero e non solo! Onlus con la collaborazione di Arci Caserta, Legambiente Succivo, Rain Arcigay Caserta ONLUS, SPI CGIL Nazionale, SPI CGIL Caserta, FLAI Caserta, CGIL Caserta.

Estate in campo’, i campi della legalità promossi da Arci insieme a Rete degli studenti medi, Unione degli Universitari, Cgil, Spi Cgil e Flai Cgil. Sono in totale 27 i luoghi confiscati alle mafie, posti rinati come campi di legalità e impegno da nord a sud Italia.

Nero e non solo! e Arci Caserta hanno sempre legato il tema della lotta per la legalità ai temi dell’accoglienza dei richiedenti asilo e contro lo sfruttamento lavorativo degli immigrati in agricoltura.

I volontari hanno collaborato quotidianamente alla gestione e piccola manutenzione dell’allevamento di elicicultura (lumache) già in essere sul territorio di S.Maria La Fossa, bene gestito dalla stessa associazione.

Inoltre, durante il campo, i volontari, hanno visitato i luoghi, esperienze di riuso dei beni confiscati; hanno incontrato testimoni privilegiati del territorio per il loro impegno anticamorra nell’ambito culturale, sociale ed economico; hanno incontrato amministratori locali e  beneficiari dei progetti Sprar gestiti dalla rete Arci sul territorio e hanno redatto un diario da compilare quotidianamente quale testimonianza dell’esperienza vissuta, che potete consultare qui.

Infine i ragazzi e le ragazze hanno partecipato a momenti di svago organizzati in collaborazione con le associazioni del territorio, alla visione di film-documentari e dibattiti, a visite guidate presso i siti archeologici e ambientale del territorio (Anfiteatro Sammaritano, Reggia di Caserta, il Mitreo, Oasi dei Variconi, Pineta di Castel Volturno).

Per approfondire:

 

Incontro con Luciana Castellina su Europa, Costituzione, Riforme

luciana-castellina-a-salerno-referendum-costituzionale-arci

Giovedì  24 novembre, alle  ore 17.00, presso  l’Arci  Salerno  in  via  Porta Catena,  62  a Salerno, si terrà l’incontro con Luciana Castellina, fondatrice de “Il Manifesto” e Presidente onorario dell’Arci, dal titolo “Europa, Costituzione, Riforme”.

L’appuntamento sarà l’occasione per riprendere e discutere dei temi del suo libro “Manuale antiretorico dell’Unione europea” nel quale, ripercorrendo quasi 60 anni di storia europea coperti da una narrazione spudoratamente retorica, si svelano tantissime verità occultate, dai primi vagiti dell’europeismo ufficiale alla cosiddetta «legislazione d’emergenza» (espedienti e sotterfugi privi di qualsiasi legittimazione democratica) dei nostri giorni.

L’iniziativa vuole anche essere un momento di approfondimento sulla riforma costituzionale: nello specifico sarà discussa la dimensione europea del voto al referendum costituzionale del 4 dicembre. Questo soprattutto in considerazione delle funzioni del nuovo Senato che viene specializzato nel recepimento delle direttive europee, del rafforzamento dei poteri dell’esecutivo e della riduzione delle autonomie locali per adattarsi alla “governance” europea.

L’iniziativa è promossa dall’Arci e dall’Anpi di Salerno, in collaborazione con l’Arci Campania. L’evento rientra tra le iniziative del Coordinamento Democrazia Costituzionale della Provincia di Salerno.

Per informazioni:

Facebook: Arci Salerno – Anpi Salerno

Email: arcisalerno@tiscali.itanpisalerno@tiscali.it