Campo della legalità “Terra di lavoro e dignità” a Santa Maria la Fossa

Dal 27 luglio al 3 agosto e dal 3 agosto al 10 agosto si sono tenuti due campi della legalità a Santa Maria la Fossa organizzati da Nero e non solo! Onlus con la collaborazione di Arci Caserta, Legambiente Succivo, Rain Arcigay Caserta ONLUS, SPI CGIL Nazionale, SPI CGIL Caserta, FLAI Caserta, CGIL Caserta.

Estate in campo’, i campi della legalità promossi da Arci insieme a Rete degli studenti medi, Unione degli Universitari, Cgil, Spi Cgil e Flai Cgil. Sono in totale 27 i luoghi confiscati alle mafie, posti rinati come campi di legalità e impegno da nord a sud Italia.

Nero e non solo! e Arci Caserta hanno sempre legato il tema della lotta per la legalità ai temi dell’accoglienza dei richiedenti asilo e contro lo sfruttamento lavorativo degli immigrati in agricoltura.

I volontari hanno collaborato quotidianamente alla gestione e piccola manutenzione dell’allevamento di elicicultura (lumache) già in essere sul territorio di S.Maria La Fossa, bene gestito dalla stessa associazione.

Inoltre, durante il campo, i volontari, hanno visitato i luoghi, esperienze di riuso dei beni confiscati; hanno incontrato testimoni privilegiati del territorio per il loro impegno anticamorra nell’ambito culturale, sociale ed economico; hanno incontrato amministratori locali e  beneficiari dei progetti Sprar gestiti dalla rete Arci sul territorio e hanno redatto un diario da compilare quotidianamente quale testimonianza dell’esperienza vissuta, che potete consultare qui.

Infine i ragazzi e le ragazze hanno partecipato a momenti di svago organizzati in collaborazione con le associazioni del territorio, alla visione di film-documentari e dibattiti, a visite guidate presso i siti archeologici e ambientale del territorio (Anfiteatro Sammaritano, Reggia di Caserta, il Mitreo, Oasi dei Variconi, Pineta di Castel Volturno).

Per approfondire:

 

Campi e laboratori antimafia 2016

campi laboratori antimafia campania parete

11° edizione Campi della Legalità, circa trenta laboratori antimafia – promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari – saranno organizzati  in Lombardia, Veneto, Liguria, Piemonte, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia.

In Campania, con il circolo Arci Nero e non solo! Onlus, il Campo “Terra di Lavoro e dignità” mette insieme il recupero e riutilizzo di un bene confiscato alla camorra con l’impegno contro lo sfruttamento lavorativo degli immigrati in agricoltura.
Il campo si realizza fra due comuni della provincia di Caserta, Parete e Santa Maria la Fossa, che sono situati ai confini di quella parte di territorio definito agro aversano, per tanti anni teatro dello strapotere della criminalità organizzata.
Parete è un comune dove la produzione agricola ha necessità dell’impiego di lavoratori immigrati.  A Parete i volontari saranno impegnati nella realizzazione di una mensa sociale per promuovere i diritti degli stranieri e in  attività per promuovere la partecipazione alla vita sociale e democratica del territorio.
Santa Maria la Fossa è un comune dove la produzione della mozzarella di Bufala è l’attività economica principale e dove circa il 30% dei territorio comunale è stato sequestrato o confiscato alla camorra. Santa Maria La Fossa è il comune in cui l’associazione Nero e non solo! ha avuto in gestione un bene confiscato alla camorra dove si realizzano attività agricole e attività di recupero del bene per renderlo aperto alla popolazione del territorio. Quest’anno i volontari saranno impegnati nelle attività per realizzare un allevamento di elicicultura (lumache)

È possibile iscriversi direttamente al portale www.campidellalegalita.it

Da quando sono iniziati, nel 2005, i campi hanno ospitato migliaia di giovani (l’iscrizione è possibile anche per i minorenni),  e hanno visto impegnati nel lavoro volontario anche tanti anziani, in un’ottica positiva di scambio di memoria e di rapporto intergenerazionale.

Ai campi, nel 2015, hanno partecipato circa 700 persone. Di queste, più della metà, sono stati ragazze e ragazzi tra i 14 e i 19 anni, e quasi un terzo giovani tra i 20 e i 29 anni. La presenza femminile è stata superiore a quella maschile.

Per maggiori informazioni: campidellalegalita@arci.it | Tel 0641609274