Uguaglianza, Democrazia e Comunicazione: incontri aperti sul Terzo Settore

Si terrà a Salerno dal 20 al 23 settembre presso il Grand Hotel, l’evento della Formazione Quadri Terzo Settore (Fqts), promossa dal Forum del Terzo Settore e Csvnet e finanziato dalla Fondazione Con il Sud, che vede la partecipazione di oltre 600 dirigenti e quadri dell’associazionismo, del volontariato e della cooperazione sociale. Nel corso dell’iniziativa, due momenti aperti al pubblico, verteranno sul ruolo dei corpi sociali intermedi per l’uguaglianza, la democrazia e la qualità della comunicazione.

Giovedì 20, alle 17.00 il primo dibattito in programma, coordinato da Francesca Coleti, vede la partecipazione di Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione con il Sud, Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionane del Terzo Settore, il costituzionalista Emanuele Rossi, il vicesindaco di Napoli Raffaele del Giudice, oltre a Jamal Quaddorah di Cgil Campania e Marcella Militello di SMart cooperative, a confronto sulle responsabilità del terzo settore e delle formazioni sociali nei processi di coesione sociale, di promozione dei diritti e delle pratiche della democrazia.

La Carta Costituzione ha più di settant’anni ma, nella sua dimensione programmatica, è ancora strumento vivo per poter analizzare un presente critico e incerto fatto di disuguaglianze, discriminazioni, populismo, individualismo, postdemocrazia; un presente dove il fallimento di tutte le classi dirigenti del Paese, cominciando da quella politica, coinvolge anche il lavoro di quei soggetti intermedi che operano nel sociale.

Venerdì 21, sempre dalle 17.00 si discuterà sul rapporto fra i media contemporanei, soprattutto digitali, e democrazia con particolare riferimento al ruolo che i corpi intermedi giocano e potrebbero giocare nello sviluppo di una comunicazione capace di promuovere diritti e cambiamento sociale.

Disinformazione, postverità e fake news ostacolano la valutazione pubblica di opinioni e argomenti, favorendo la propaganda politica e la credulità popolare, la perdita di autorevolezza dei mass media, il disprezzo per l’opinione degli esperti, la polarizzazione e manipolazione delle opinioni, il conformismo sociale. In questo contesto il terzo settore può essere maggiormente attivo nel contribuire ad un immaginario sociale fondato sui valori della partecipazione democratica, della dignità sociale e dell’uguaglianza ma, soprattutto, deve diventare più consapevole degli strumenti comunicativi e della loro potenza.

In questa sessione interverranno Mauro Giannelli, coordinatore nazionale FQTS; Andrea Volterrani, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università Tor Vergata e coordinatore scientifico FQTS; Michele Sorice, docente di Innovazione Democratica e di Political Sociology, Luiss Roma; Emanuele Bobbio, direttore, porterà l’esperienza de “Lo Spiegone”.

La Giornata Mondiale del Rifugiato 2017 all’Arci di Salerno

Martedì prossimo, 20 giugno 2017, presso l’ARCI di Salerno, a Salerno, in Via Porta Catena 62, a partire dalle ore 18,00 , sarà celebrata la Giornata Mondiale del Rifugiato, con un programma intitolato “L’Italia che accoglie” all’insegna della conoscenza reciproca, dell’incontro tra culture diverse, della solidarietà. L’ingresso è gratuito.

L’iniziativa, che si celebra in tutto il Mondo sotto  l’egida dell’ UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, vedrà il coinvolgimento dei piccoli allievi del Laboratorio Interculturale curato dall’Arci presso la Scuola Primaria “G. Barra”.

Nel corso della serata, i Rifugiati politici e i richiedenti asilo accolti in Città nell’ambito del Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (S.P.R.A.R.) offriranno al pubblico salernitano assaggi dei loro piatti tradizionali, con un buffet “etnico” preparato per l’occasione da loro stessi.

La Giornata Mondiale del Rifugiato è un’iniziativa promossa dall’ARCI e dal Comune di Salerno, con la collaborazione della Cactus Filmproduzioni e il patrocinio del Istituto Comprensivo Statale “G. Barra”.

Da 10 anni l’ARCI Salerno gestisce un progetto di accoglienza, tutela e integrazione dei Rifugiati promosso dal Comune di Salerno – Assessorato alle Politiche Sociali, nell’ambito della rete nazionale dello SPRAR finanziata dal Ministero degli Interni. Le persone accolte sono state sin qui circa 200, provenienti dall’Iraq, dall’Afghanistan, dal Sudan, dalla Somalia, dalla Nigeria e da tanti altri Paesi del Mondo scenario di guerre e carestie.

Il programma della manifestazione prenderà il via alle ore 18, con lo spettacolo di burattini “Pulcinella e il cane” del Maestro Salvatore Gatto, il principale esponente dell’antica arte partenopea delle guarattelle, lo spettacolo della tradizione partenopea le cui radici risalgono al 1500.

Alle ore 20, dopo i saluti dei rappresentanti delle Istituzioni, è prevista la proiezione del film-documentario “Un Paese di Calabria” di Shu Aiello e Catherine Catella, vincitore di numerosi premi in tutta Europa, che racconta l’Utopia di Riace, un piccolo centro del Sud d’Italia, letteralmente rinato grazie all’accoglienza dei migranti.

Infine, alle 22,  il concerto spettacolo “Darbouka Forever” di e con Marzouk Mejri, cantante e percussionista tunisino, virtuoso della darbouka,  tamburo tradizionale del suo Paese, affiancato nell’occasione dal trombettista Charles Ferris.  Tra le varie collaborazioni di prestigio di Marzouk, ricordiamo la “Nuova Compagnia di Canto Popolare”, Daniele Sepe, Enzo Avitabile.

Nel corso della serata saranno proiettati gli scatti di Valentina Cirillo, la prima parte di un progetto fotografico intitolato “Sguardi da Altri Mondi”, basato su volti,  sguardi e storie dei migranti che vivono a Salerno.

“Vivaio Sud”: il Programma Cultura Crea e le esperienze innovative in campo sociale, culturale, turistico

Un’interessante iniziativa, un’opportunità per i circoli ARCI: “Vivaio Sud” si terrà a Salerno il 20 settembre, al Grand Hotel, dalle ore 10 e sarà dedicato in modo particolare al Programma Cultura Crea promosso dal Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo nell’ambito del PON Cultura e Sviluppo 2014/2020.

Cultura Crea è una occasione per sviluppare imprese culturali e creative e promuoverne nuove, anche no profit, nelle 5 regioni del Mezzogiorno, con una dotazione finanziaria di circa 115 milioni di euro. La richiesta delle agevolazioni si può fare attraverso la piattaforma informatica di Invitalia a partire dal 15 settembre.

A Salerno saranno presenti i rappresentanti dell’Autorità di gestione del PON Cultura e Sviluppo del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo e di Invitalia, oltre che giovani imprenditori e rappresentanti di incubatori di imprese profit e no profit del Nord dell’Italia, insieme a rappresentanti del mondo della cooperazione e dell’associazionismo culturale.
Un appuntamento promosso da Associazione Mecenate 90 e Forum Nazionale Terzo Settore.

Il programma completo:

“I passi giusti” – Storie ed esperienze di impegno civile e lotta alle mafie

i passi giusti arci salerno libera legambiente

Il 18 marzo, dalle ore 18:00, presso la sede dell’Arci Salerno di via Porta Catena 62, si terrà l’iniziativa “I passi giusti – Storie ed esperienze di impegno civile e lotta alle mafie”.
Un momento di confronto sulle esperienze di impegno sociale e di lotta antimafia in Campania in vista della XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie che si terrà a Salerno, e in tante città d’Italia, il 21 marzo.

L’evento è promosso dall’Arci Salerno, da Legambiente Salerno e dal Coordinamento Provinciale di Libera Salerno. L’intento delle associazioni è quello di sollecitare un dibattito e sensibilizzare al ruolo dell’antimafia, del riutilizzo sociale dei beni confiscati e dell’ecomafia, facendo emergere una cultura delle legalità, del diritto e della responsabilità.

Grazie al supporto del Centro Informagiovani del Comune di Salerno, all’iniziativa parteciperanno gli studenti dell’Alfano I e del Da Vinci – Genovesi.

Programma dell’iniziativa:

Saluti

Francesco Arcidiacono – Presidente Arci Salerno

Intervengono

Riccardo Christian Falcone – Resp. Area Beni Confiscati Coord. Provinciale Libera Salerno
La legge 109/96 e il 21 marzo

Alessandra Galatro – Arci Salerno resp. progetti “Fuori Tratta”
L’accoglienza di vittime di “tratta” in un bene confiscato a Baronissi

Carmine Iovine – Autore del libro
“Asharam – dove Gandhi ha sconfitto la Camorra” edito dalla Marotta&Cafiero

Rosario Esposito La Rossa – Associazione VODISCA
Testimonianza, familiare vittima della camorra

Michele Buonomo – Presidente Legambiente Campania
Dal rapporto Ecomafia agli Eco reati

Modera
Elisa Macciocchi – Legambiente Salerno

Per contatti:

– Arci Salerno – Via Porta Catena 62 – email arcisalerno@tiscali.it – Tel/Fax 089254790 – Facebook: Arci Salerno

– Legambiente Salerno “Orizzonti” – email legambientepersalerno@gmail.com – sito web www.legambientesalerno.it – Facebook: legambientesalerno
– Coordinamento Provinciale Libera Salerno – e-mail: salerno@libera.it – Facebook: Coordinamento provinciale di Libera a Salerno

Presentazione del libro “La comunicazione sociale”

presentazione libro la comunicazione sociale peruzzi volterrani salerno

Martedì 23 febbraio, alle ore 18:30, presso il Grand Hotel Salerno in via Lungomare Clemente Tafuri 1, a Salerno, si svolgerà la prima presentazione nazionale del libro di Andrea Volterrani e Gaia Peruzzi, “La comunicazione sociale” – Editori Laterza, un manuale pensato e scritto per gli studenti e per i professionisti del settore non profit.

Dopo una panoramica che esplora il profilo socio-culturale del mondo del non profit, il testo affronta le dimensioni della comunicazione del Terzo Settore. Da quelle più classiche come l’ufficio stampa e la comunicazione organizzativa a quelle emergenti come storytelling, fund raising, nuovi media e valutazioni di impatto sociale. Una guida essenziale per conoscere tutti gli aspetti fondamentali, teorici e pratici di un settore in costante crescita.

Programma

– Saluti
Francesco ArcidiaconoPresidente Arci Salerno
Agostino BracaPresidente CSV Sodalis Salerno

– Introduce
Francesca ColetiPortavoce Forum Terzo Settore Campania

Intervengono
Gaia PeruzziRicercatrice del Dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale della Sapienza Università di Roma
Andrea VolterraniRicercatore all’Università di Roma Tor Vergata
Luca MattiucciCorriere della Sera
Gianfranco Pecchinendaprofessore di Sociologia della Comunicazione Università Federico II di Napoli

L’iniziativa è chiaramente rivolta ai dirigenti del terzo settore, agli studenti ed esperti di economia sociale, sociologia delle comunicazioni, a tutti coloro che lavorano o si occupano di comunicazione e innovazione sociale.

La presentazione del libro è promossa ARCI Salerno Centro Informagiovani e da Sodalis Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Salerno e si terrà nell’ambito della settimana del progetto di formazione FQTS2020 realizzato dal Forum Nazionale del Terzo Settore che dal 23 al 28 febbraio a Salerno prevede la partecipazione di oltre 327 persone appartenenti a reti ed associazioni di volontariato e di terzo settore del Sud.

Per contatti:

Arci Salerno | Via Porta Catena 62 | email arcisalerno@tiscali.it | Tel/Fax 089254790 | Facebook: Arci Salerno
Centro Informagiovani Salerno | Via Porta Catena 62 | email info@informagiovanisalerno.it | tel. 089722543 | sito web www.informagiovanisalerno.it | Facebook: informagiovanisalerno
CSV Sodalis | Corso Vittorio Emanuele, 58 – 84123 | email comunicazione@csvsalerno.it | tel. 089 2756511 | sito web www.csvsalerno.it | Facebook: csvsalerno

All’Arci Salerno presentazione di Funky Tomato: impresa contro lo sfruttamento lavorativo

funky tomato arci salerno

Giovedì 16 luglio alle ore 18.30 presso la sede dell’Arci Salerno in Via Porta Catena, 62 avrà luogo un aperitivo particolare: sarà presentato Terraingiusta, il Rapporto di Medici per i Diritti Umani sulle condizioni di vita e di lavoro dei migranti in agricoltura, insieme alle analisi di Anselmo Botte della Cgil.

Seguirà il lancio del progetto FunkyTomato, una risposta piccola ma di qualità allo sfruttamento dei braccianti. FunkyTomato è un pomodoro e una salsa naturali prodotti da un gruppo di lavoratori – italiani e stranieri – senza sfruttamento della terra e dei braccianti. Il tutto in due aree, invece, storicamente ad alto sfruttamento, quali la Puglia (la Capitanata) e la Basilicata (l’Alto Vulture). FunkyTomato è, quindi, un’impresa legale che vuole dimostrare che si può interagire con l’economia di oggi anche facendo delle scelte oneste.

Grazie ad un carretto che si trasforma in cucina di strada, Funky Tomato offrirà uno sfizioso cartoccio. Con il contributo di 3 euro i fruitori pre-acquisteranno 1 bottiglia di salsa FunkyTomato diventando parte della “filiera partecipata” che arriverà a settembre!

PROGRAMMA

Saluti
Francesco Arcidiacono, Presidente Arci Salerno

Presentazione del progetto Funky Tomato  
Paolo Russo, Resp. Attività commercializzazione del progetto

Lo sfruttamento nella Piana del Sele
Anselmo Botte, Segretario Cgil Salerno
Giulia Anita Bari, Coord. progetto Terragiusta di Medici per i Diritti Umani

Una filiera partecipata
Erminia Maiorino, Gruppo di acquisto Solidale “I Cipollotti”

Degustazione del cartoccio prodotto da FunkyTomato
A cura della Pizzeria Resilienza di Salerno

 

Per contatti: Arci Salerno Via Porta Catena 62 – email arcisalerno@tiscali.it – Tel/Fax 089254790 – Facebook: Arci Salerno