Terzo settore meridionale: sostenere con misure urgenti

Sostenere il Terzo Settore meridionale con misure urgenti

Coronavirus e Terzo Settore meridionale, facciamo nostro l’appello di Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione CON IL SUD: è necessario mettere in campo un intervento straordinario per le organizzazioni non profit del Sud con contributi UE a fondo perduto per la fase di emergenza e quella di ricostruzione.

Borgomeo si rivolge al governo “affinché la dura crisi sanitaria, economica, sociale specialmente al Sud non diventi ancora più drammatica e irreversibile nel prossimo futuro. Il Terzo settore è in prima linea nei servizi di assistenza sociale e di prossimità, spesso colmando grandi lacune del pubblico soprattutto al Sud. E proprio le organizzazioni non profit meridionali, nel complesso meno strutturate e con una già precaria situazione finanziaria, sono quelle più esposte. Il rischio è di perderle e di far saltare un welfare comunitario che faticosamente si sta costruendo, rafforzando al Sud, con una crisi di portata ancora maggiore per tantissime, troppe famiglie.

È il momento di realizzare un’operazione straordinaria, mediante la concessione di contributi a fondo perduto da erogare non a progetti, ma a tutte le organizzazioni con esperienza e radicamento nei territori. La Fondazione mette a disposizione gratuitamente strumenti, esperienza e competenze. Non dobbiamo dimenticare le nostre Comunità: per la ricostruzione occorrerà ripartire dal sociale, soprattutto al Sud”.

La proposta, rivolta direttamente al Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Provenzano, che pure nei giorni scorsi ha lanciato un allarme rispetto alla situazione a tratti disperata che vive il sud Italia, è quella “che il Ministro metta in campo un intervento per sostenere le organizzazioni di Terzo settore (associazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e cooperative sociali) mediante la concessione di contributi a fondo perduto da erogare, non in base ad una faticosa selezione di progetti, ma a tutte le organizzazioni che rispondano a requisiti minimi di continuità, di esperienza, di radicamento nei territori”.

Oltre alle iniziative che la Fondazione CON IL SUD intende mettere in campo, ci sono quelle delle Fondazioni di origine bancaria, che hanno deciso di sostenere il Terzo settore attraverso l’istituzione di un Fondo di Garanzia nazionale. Mentre le Fondazioni di Comunità del Sud hanno lanciato su Change.org una petizione online diretta a Provenzano, che si può leggere e firmare qui.

Condividi: