Casa delle Culture e dell’accoglienza delle persone LGBT+ e Sportello migranti

Casa delle Culture e dell’accoglienza delle persone LGBT+ e Sportello migranti

Casa delle Culture e dell’accoglienza delle persone LGBT+ e Sportello migranti: due nuove esperienze nascono sul territorio napoletano grazie anche al supporto della rete Arci.

Venerdì 5 febbraio alla presenza del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, insieme all’Assessora per le Pari Opportunità, Francesca Menna e all’Assessora ai Giovani, Alessandra Clemente è stata inaugurata la Casa delle Culture e dell’Accoglienza delle persone LGBT+, una struttura importante su tre livelli che consentirà di poter avere un centro culturale polifunzionale.
E’ la prima Residenza per le emergenze comunale per persone LGBT+ vittime di discriminazione o marginalità sociale. La struttura sarà gestita da una cordata di Associazioni LGBT+ con capofila Antinoo Arcigay Napoli e altre 10 associazioni, ALFI le Maree Napoli, Associazione Trans Napoli, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Pochos, Pride, il Centro di Ateno Sinapsi della Università Federico II di Napoli, Dedalus, Arci Mediterraneo, Nefesh e con il supporto dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania e del Nuovo Teatro Sanità.

Napoli lancia un messaggio preciso, per uscire da questa terribile pandemia, bisogna investire concretamente sui Diritti, sulla Persona, sulla Felicità e sull’Amore.

Mentre il 15 febbraio a Torre Annunziata, è partito lo sportello per le persone LGBTI (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersex) MigraPride, nato nell’ambito del progetto “Insieme contro le discriminazioni” e finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

MigraPride, insieme a Migra_Antinoo, già esistente da anni a Napoli e gestito da Antinoo Arcigay Napoli, fornirà assistenza legale e psicologica ai migranti, richiedenti protezione internazionale e i rifugiati, LGBTI (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersex). Lo sportello sarà attivo ogni sabato dalle 17 alle 19 in via Fusco 1Torre Annunziata (Na).

MigraPride, nato nell’ambito del progetto “Insieme contro le discriminazioni” e finanziato dalla Regione Campania, è rivolto ai migranti, i richiedenti protezione internazionale e i rifugiati LGBTI (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersex) ed è attivo ogni sabato dalle 17 alle 19 in via Fusco 1Torre Annunziata (Na).

Con la tessera ARCI (Pride Vesuvio Rainbow) si potrà accedere ai servizi di:

– orientamento e informazione attivo ogni sabato dalle 17 alle 19;
– consulenza psicologica;
– consulenza legale.

Il team di esperti sarà affiancato da un mediatore culturale e linguistico.

Condividi: